Muri stampati

Si tratta di una miscela di cemento, sabbie selezionate e leganti che migliorano l’adesione al supporto. Il muro stampato crea una nuova superficie verticale del tutto simile alla pietra, ma con spessori molto bassi, anche 12 mm.

Il supporto su cui si posa l’intonaco deve essere preparato asportando tutte quelle parti inconsistenti e lavando a fondo. In certi casi è necessario scrostare il muro esistente. Per effettuare la stesura, il supporto deve essere umido. Il prodotto è base bianco e viene steso al naturale. A distanza di 12/24 ore, a seconda della stagione e dell’esposizione al sole, si interviene sul supporto con stampi o con appositi strumenti per creare a mano la nuova decorazione. A distanza di ulteriori 12/24 ore il muro viene colorato tramite colori a base di resine all’acqua. Quando è perfettamente asciutto si stende una resina fissativa per i colori.

Perchè i muri stampati?

Il muro stampato o lavorato è utilizzato per creare un effetto roccia o altre decorazioni su muri in mattone, blocchi di calcestruzzo, calcestruzzo grezzo e più in generale su superfici verticali.

L’abilità dei posatori sta nel creare sempre forme nuove ed originali, avendo come riferimento le pietre naturali. Ogni muro lavorato, è un manufatto originale ed unico. Il basso spessore e la grande varietà di colori e forme ottenibili lo rendono un prodotto estremamente versatile.